Un Solo Errore – Bologna, 2 agosto 1980

Un_solo_erroreUn solo errore. Bologna, 2 agosto 1980. Italia, 2012. Documentario di Matteo Pasi.

  • Regia: Matteo Pasi
  • Soggetto: Massimo Venieri, Gabriele Nicoletti, Matteo Pasi
  • Sceneggiatura: Gabriele Nicoletti, Christian Nasi, Matteo Pasi
  • Riprese: Daniele Cucci, Matteo Pasi
  • Montaggio: Paolo Marzoni, Davide Rizzo, Cristian Nasi
  • Musiche: Daniele Silvestri, Francesco Guccini, Modena City Ramblers
  • Musiche originali: Stefano Calzolari, Daniele Furlati, Daniele Schito
  • Grafica e animazione: Daniele Curci
  • Disegni: Paolo Bassi

Un documentario che da voce a chi c’era, hai superstiti, ai soccorritori, ai magistrati, ai famigliari delle vittime. Una giornata d’agosto, tanti motivi per viaggiate in treno e attraversare la stazione di Bologna. Chiunque di noi poteva trovarsi lì. Nei contenuti extra del DVD le vicende processuali. Il 2 agosto 1980 era solo ieri. Ricordiamolo.

Con interventi di: Carlo Lucarelli, Paolo Bolognesi, Licio Gelli, Libero Mancuso, Renato Zangheri, Claudio Nunziata, Lidia Secci, Roberto Scardova e altri.

Nel booklet: prefazione di Carlo Lucarelli e interventi di Antonella Beccaria, scrittrice e giornalista per Il Fatto Quotidiano, e Andrea Speranzoni, avvocato penalista del Foro di Bologna.

Trama

Il più feroce attentato della storia repubblicana, il cinico tentativo di abbattere la democrazia, un sanguinario colpo contro la popolazione inerme che sta partendo per le vacanze.
I terroristi commettono un unico errore: aver scelto Bologna come obiettivo.
I soccorsi sono immediati, la città manifesta il proprio sdegno “rioccupando” le piazze percepite come “luoghi della democrazia” e da subito, tramite la voce dell’allora sindaco di Bologna Renato Zangheri e l’immagine impressa nella memoria collettiva dell’allora presidente della Repubblica Sandro Pertini, si leva con forza la richiesta di verità e giustizia.
Le indagini dei magistrati bolognesi e l’impegno costante dell’Associazione dei familiari delle vittime conducono per la prima volta ad individuare e condannare gli esecutori materiali della strage: i neofascisti dei NAR (Nuclei Armati Rivoluzionari); e i depistatori che fin da subito hanno ostacolato l’accertamento della verità: la P2 di Licio Gelli e i massimi vertici dei servizi di sicurezza, dalla prima manovrati.
Dal lutto rinasce un’idea di società civile che dal lutto elabora un impegno ed una strategia collettiva che vede nelle giovani generazioni, ancora oggi troppo disinformate e disincantate, il principale antidoto alle trame occulte che fin da Piazza Fontana hanno avvelenato e avvelenano ancora oggi, grazie anche all’ubriacatura dei mass media, la nostra democrazia.

image

Annunci

Informazioni su Pendolante

Pendolo dal 14 dicembre 2004. Per fare 43 km mi accontento di un’ora e tre mezzi di trasporto. Sono e faccio molte cose, ma qui sono solo una Pendolate. (Photos by Filippo Maria Fabbri)
Questa voce è stata pubblicata in Il treno nei film e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

15 risposte a Un Solo Errore – Bologna, 2 agosto 1980

  1. Aldievel ha detto:

    Un brutto episodio. Ma se possibile la città ne uscì più forte di prima. Sulle responsabilità io non sono così sicuro… C’era troppa gente ambigua a Bologna in quel periodo.
    Ciao!

    Mi piace

  2. Guido Sperandio ha detto:

    Ricordiamolo, anche se la violenza (e la vigliaccheria!) purtroppo, cambia di volta in volta aspetto e protagonisti così che riesce sempre a fare nuove vittime e a sorprendere.

    Mi piace

  3. Miss Fletcher ha detto:

    Un documento da vedere, grazie Katia per la segnalazione.

    Mi piace

  4. cinziarobbiano ha detto:

    brividi, paura, orrore.Memoria, a modo suo, il solo sostantivo con valenza positiva

    Mi piace

  5. Tratto d'unione ha detto:

    Cofferati, sindaco non bolognese della città di Bologna, dopo qualche tempo dall’inizio del suo mandato chiese, tra sconcerto e fatica, a un suo collaboratore “Ma qui a bologna i cittadini creano un comitato per ogni argomento di discussione?”.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...