La pantera del vagone

Poi quel particolare che attira l’attenzione: la sfrontatezza di quel piede appoggiato alla valigia, la macula animalier dello stivale a punta – in pendant con la giacca – il tacco quadrato di chi coi piedi vuol star saldata a terra, senza incertezze, squilibri, tentennamenti. Un’arroganza di posa e di abbigliamento che rasenta la cafonaggine, ma forse è solo ostentazione o l’immaginazione di chi, curiosa o annoiata, profila i viaggiatori manco fosse in una serie poliziesca, senza nessuna competenza se non la presunzione di creare identità.

Informazioni su Pendolante

Pendolo dal 14 dicembre 2004. Per fare 43 km mi accontento di un’ora e tre mezzi di trasporto. Sono e faccio molte cose, ma qui sono solo una Pendolate. (Photos by Filippo Maria Fabbri)
Questa voce è stata pubblicata in Ritratti e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

26 risposte a La pantera del vagone

  1. stravagaria ha detto:

    Quelle scarpe, che dire… non son proprio il mio genere 😉

    "Mi piace"

  2. Marco Carnazzo ha detto:

    Ricordo che tempo fa lessi su Internet:

    Lista completa delle cose a cui sta bene il leopardato:
    – Leopardo.
    FINE

    😀

    Piace a 1 persona

  3. Guido Sperandio ha detto:

    Noblesse oblige.

    "Mi piace"

  4. marco1946 ha detto:

    Per quanto mi sforzi per trovare un’attenuante a questa campionessa di cattivogusto… l’unica che riesco a trovare è che il piede si stia gonfiando (lei porta il 40, ma c’era solo il 38 sulla bancarella)

    "Mi piace"

  5. quarchedundepegi ha detto:

    Sorrido… comunque meglio sulla valigia che, come sovente accade, sui sedili.
    BUONGIORNO.
    Quarc

    P.S.: Ne ho fotografato uno (piede con scarpa sul sedile) un paio di giorni fa.

    Piace a 1 persona

  6. ciliegina ha detto:

    Wow che classe

    "Mi piace"

  7. rodixidor ha detto:

    La caviglia nuda è di una ragazzina, che col piede protetto nel suo calzino di cotone blu che vorrebbe tener nascosto nella calzatura sfacciata, vuole la sua rivalsa con un mondo che l’ha voluta etichettare come “La Piccolina”. Ma al tempo stesso non vuol privarsi della sua prerogativa di camminatrice, e a costo di rovinare il look della sua calzatura appariscente, è passata dal calzolaio per apporre un tacchetto di gomma al tacco di queste scarpe che hanno preso il posto delle sue vecchie Superga consumate. Tanti dettagli contrastanti non possono che intenerire il cuore. 🙂

    "Mi piace"

  8. Sara Provasi ha detto:

    La sobrietà in una foto xD

    "Mi piace"

  9. massimolegnani ha detto:

    le ha comprate apposta per il viaggio in treno queste scarpette da Cenerentola, dalla suola ancora immacolata.
    ml

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...