Interviste Pendolanti: L’AzzeccaGarbugli

Homo PendolareEccomi ritornare alle Interviste Pendolanti per presentarvi l’Homo Pendolare, rubrica del blog AzzeccaGarbugli di Michele Tallone. L’evoluzione della specie non si è ancora arrestata e il Pendolare pare rappresenti la tappa successiva all’ Homo Sapiens.

Da dove viene il tuo nickname?

Il mio nickname è semplicemente il mio nome e cognome (niente di impegnativo, insomma), mentre per lo spazio sul mio blog dedicato al pendolarismo ha un suo perchè! Dopo l’Australopiteco, l’Homo Erectus, l’uomo di Neanderthal e di Cro Magnon, l’Homo Sapiens e quello doppiamente Sapiens… ecco una nuova evoluzione del genere umano: l’Homo Pendolare! I continui disagi a cui viene sottoposto quotidianamente, hanno fatto sì che l’uomo evolvesse in una nuova razza per far fronte al freddo dell’inverno e al caldo dell’estate, ai continui ed immancabili ritardi e ai treni soppressi, ai logorroici e ai maleducati!

Questo spazio dedicato alle vicende pendolari, è contenuto in un blog più ampio chiamato L’AzzeccaGarbugli; dal nome si deduce facilmente l’argomento trattato al suo interno: di tutto e di più!

Come nasce il tuo blog?

Il blog nasce dal bisogno di scrivere e di raccontare quello che succede attorno a noi. In questi anni avrò aperto e chiuso come minimo una decina di spazi virtuali… spero finalmente di essermi stabilizzato adesso con il mio AzzeccaGarbugli (+Homo Pendolare).

Perché e come prendi il treno?

Il treno è sempre stato un compagno di vita. Da piccolo andavo alla stazione per ammirare il gigante di ferro passare veloce, lo usavo per andare a Torino con i miei genitori o per andare a trovare i nonni…lo adoravo… poi ho cominciato a fare il pendolare! Prima il liceo, l’università e ora il lavoro. Insomma, il treno mi ha accompagnato lungo tutta la mia vita e spero che possa ancora farlo per molto tempo perchè, nonostante tutto, mi piace e affascina ancora tantissimo!

Come passi il tempo sul treno?

Solitamente al mattino cerco di dormire, anche se 25 minuti di viaggio non sono tanti e bisogna avere la fortuna di trovare un vagone tranquillo dove poter schiacciare un pisolino. Al ritorno, invece, mi faccio tenere compagnia da un buon libro, rivista o quotidiano e dalla musica. Ovviamente se c’è qualcosa di interessante chiudo la lettura e prendo appunti per un post sul blog!

Se leggi, qual è Il miglior libro da treno?

Di libri in treno ne ho letti tanti, ma i migliori (a mio modesto parere) sono i romanzi gialli, che riescono ad isolarmi da quello che mi circonda e anche a farmi saltare la stazione!

Cosa attrae maggiormente la tua attenzione negli altri pendolari/viaggiatori?

Tutto: cosa leggono, cosa mangiano, come si vestono, come parlano, le reazioni alle comunicazione degli altoparlanti… Ho un gioco che mi piace fare sul treno: osservo gli altri viaggiatori ed immagino la loro vita, i loro pensieri, le loro ansie… lo so, rasento l’Homo Psicopatico!

Come influisce il pendolarismo/viaggio in treno sulla tua vita?

Per lavorare 8 ore ne passo come minimo 12 fuori di casa, quindi il tempo per me è diminuito drasticamente. Spesso la sera non esco con gli amici perchè il giorno dopo la sveglia suona presto o perchè sono stanco morto dopo una giornata di ritardi o treni soppressi… ma il mio pendolarismo non lo cambierei per nulla al mondo!

Se non scrivessi di pendolarismo, scriveresti ugualmente?

Assolutamente sì!

Le altre Interviste Pendolanti:

Informazioni su Pendolante

Pendolo dal 14 dicembre 2004. Per fare 43 km mi accontento di un’ora e tre mezzi di trasporto. Sono e faccio molte cose, ma qui sono solo una Pendolate. (Photos by Filippo Maria Fabbri)
Questa voce è stata pubblicata in Interviste Pendolanti, Pendolari on-line e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

25 risposte a Interviste Pendolanti: L’AzzeccaGarbugli

  1. Clara ha detto:

    Bravo ad amare ancora i treno, io sono pendolare da 6 anni e non lo reggo più da un pezzo! 😀

    "Mi piace"

  2. Michele Tallone ha detto:

    Grazie ancora per la possibilità di far parte delle tue “interviste pendolanti”!

    "Mi piace"

  3. Veronica Adriani ha detto:

    Anche io osservo gli altri e ne immagino le vite (ammetto: a volte aiutano anche gli stralci di discorsi intercettati qua e là)…dunque, da Femina Psicopatica a Homo Psicopatico, piacere Michele! (E grazie come sempre a te, amica Pendolante, per farci conoscere i nostri simili 😀 )

    "Mi piace"

  4. Pingback: Interviste Pendolanti: a Bassa Velocità | Pendolante

  5. Pingback: Interviste Pendolanti: Viaggiatore statico | Pendolante

  6. tiZ ha detto:

    Vi trovo incredibili entrambi, fantastici !

    "Mi piace"

  7. Pingback: Interviste Pendolanti: Diario di una pendolare partenopea | Pendolante

  8. Pingback: Interviste pendolanti: Diario di un lettore pendolare | Pendolante

  9. Pingback: Interviste pendolanti: LaPendolare | Pendolante

  10. Pingback: Interviste pendolanti: Pendolare marittima | Pendolante

  11. Pingback: Interviste pendolanti: FIFM – Fatevi I Fatti Miei | Pendolante

  12. Pingback: Interviste Pendolanti: I bookwatcher di Libri in metro | Pendolante

  13. Pingback: Interviste pendolanti: I pensieri di una pendolare | Pendolante

  14. Pingback: Interviste Pendolanti: la filosofa del Pendolaresimo | Pendolante

  15. Pingback: Interviste Pendolanti: IlPasseggero 8B | Pendolante

  16. Pingback: Interviste pendolanti: Storie di andata e ritorno | Pendolante

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...