Interviste pendolanti: I pensieri di una pendolare

girl-863337_1920Una new entry nel mondo dei blogger pendolari, un’altra viaggiatrice quotidiana che del suo pendolarismo ha fatto oggetto di racconto. Lei ha dei pensieri, Riflessioni in con su per tra fra… treni e non possono che essere pendolari. E’ l’autrice di Pensieripendolari e nella sua intervista mi riconosco e vedo i tratti di tutti noi, blogger dei treni regionali, ma i suoi pensieri li potete leggere solo sulle sue pagine.

Come nasce il tuo blog?

Come molte cose belle il mio blog nasce per gioco. Più precisamente per un gioco con le mie amiche pendolari. Ogni giorno ci ritroviamo a condividere avventure e disavventure del pendolarismo e tra una risata e l’altra qualche settimana fa mi dissero: “Sarebbe bello un blog dove riportare le nostre esperienze!”. Ed eccomi qui.

Perché e come prendi il treno?

Vanto un pendolarismo pluriennale! Università e poi vari lavori sparsi in tutta la Campania (si capisce che sono napoletana, no? :D) che mi hanno fatto testare ogni tipo di treno regionale e similari (come la Circumvesuviana, un autentico universo pendolare parallelo). Ora lo prendo ogni giorno per andare a lavoro: tra mezz’ora di auto per la stazione e poi a seguire 20 minuti di metro, of course!

Come passi il tempo sul treno?

Dipende. Sono un’accanita lettrice ma quando sono in compagnia preferisco scambiare quattro chiacchiere con le amiche. Mi piace tanto anche osservare la gente ed origliare i loro discorsi per pura curiosità disinteressata. Prima o poi mi becco una denuncia!

Qual è il miglior libro da treno?

Bella domanda, perché credo che non tutti i libri siano fatti per essere letti in treno. Ci sono capolavori che proprio non sono adatti al pendolare, o perché troppo impegnativi, o perché non “interrompibili” e che magari sono perfetti da leggere prima di andare a dormire. E viceversa. Personalmente ho adorato leggere in treno “Follia” di Patrick McGrath. Intenso ma coinvolgente, faceva passare in un batter d’occhio qualsiasi viaggio… finito in meno di 5 a/r della tratta Napoli-Frattamaggiore.

Cosa attrae maggiormente la tua attenzione negli altri pendolari?

Quello che mi attira sempre in ogni cosa: il diverso. Può essere una cultura differente, un atteggiamento insolito, un vestito/accessorio strano o un discorso inusuale. Mi piace quello che non “sento mio”, quello che non conosco. Sarà pure banale, ma credo fortemente che “il mondo è bello perché è vario”.

Come influisce il pendolarismo in treno sulla tua vita?

Il problema non è neanche “come”, ma “quanto” e la risposta è: tanto, forse troppo. Gli orari della mia vita sono tutti scanditi dal tabellone della stazione. Una corsa continua per il primo treno disponibile, sempre e comunque. Inoltre sono una ragazza emotiva, nel senso che mi lascio trasportare dalle emozioni, e ritardi, imprevisti, brutte esperienze incidono fortemente sulla mia giornata. A volte torno a casa e penso: non sono stanca per la giornata di lavoro, ma per il viaggio in treno.

Se non scriversi di libri, scriveresti ugualmente?

Ognuno nasce con una vocazione. La mia è la scrittura. Poco importa se piace o no agli altri, non lo faccio per vanità ma per necessità. Sarei capace di scrivere le etichette dei prodotti, se mi impedissero di farlo su tutto il resto. Scrivere di libri, poi, è la mia passione più grande e un giorno lo trasformerò nel mio lavoro, ci sto lavorando 🙂

——————————————–

Le altre Interviste Pendolanti:

Annunci

Informazioni su Pendolante

Pendolo dal 14 dicembre 2004. Per fare 43 km mi accontento di un’ora e tre mezzi di trasporto. Sono e faccio molte cose, ma qui sono solo una Pendolate. (Photos by Filippo Maria Fabbri)
Questa voce è stata pubblicata in Interviste Pendolanti, Pendolari on-line e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

16 risposte a Interviste pendolanti: I pensieri di una pendolare

  1. Onoratissima, davvero! Spero che la rete di blogger pendolanti aiuti ad una migliore sopportazione della nostra pendolarità. Grazie 💜

    Liked by 1 persona

  2. stravagaria ha detto:

    Un’altra pendolare da scoprire che mi ispira parecchio.

    Mi piace

  3. mazzamerije ha detto:

    Ma io voglio conoscere meglio i momenti di quando “spia” (io direi “subisce”!😈) i compagni di viaggio!

    Mi piace

  4. Non mancheranno mazzamerije! Ne ho viste (e mi sa che ne vedrò) delle belle… ti anticipo solo che c’è un Ramadan e un principe di mezzo 😂

    Liked by 1 persona

  5. Miss Fletcher ha detto:

    Viaggiatrice e osservatrice, il vostro giro di pendolari è sempre più ampio!

    Mi piace

  6. Lisa Agosti ha detto:

    Intervista interessante, è incredibile quanto il pendolare stimoli la creatività!

    Mi piace

  7. Pingback: Interviste Pendolanti: la filosofa del Pendolaresimo | Pendolante

  8. Pingback: Interviste Pendolanti: IlPasseggero 8B | Pendolante

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...